Coerenza e rispetto nei confronti dei Testimoni di Giustizia il bluff della legge assunzione Tdg.

Coerenza e rispetto nei confronti dei Testimoni di Giustizia il bluff della legge assunzione Tdg.Mercoledì prossimo dalle ore 10 in poi,tutti davanti a Palazzo Chigi a Roma.

Troppi anni di silenzio,  mortificazioni e dolore, nei confronti dei Tdg  tante promesse . Poco più di 80 in Italia ma tutti sono in difficoltà e vivono emarginati, solo per aver denunciato e reso un servizio allo Stato.
Nel 2013 il Ministro D’Alia annunciava una legge e sembrava quasi risolto un primo problema,poi seguivano i vari proclami del Vice Ministro Bubbico che  aveva dato speranza  e certezza ai  tdg, il poter ritornare a vivere, il poter lavorare era un giusto riconoscimento a questi uomini e donne onesti.
Ma nulla solo un ennesimo bluff….
Infatti poi tutto ciò è rimasto solo un miraggio, era il 2013 ma poi solo rinvii e promesse che hanno contribuito ad aumentare la sofferenza dei tdg.
La situazione col passare dei mesi è divenuta sempre più tragica e molti dei tdg versano in condizioni al limite della dignità umana, ridotti ad elemosinare per poter mangiare,senza una dimora e bersagli della criminalità, restano  invisibili ad uno Stato ingrato.
Il governo Renzi non può non vedere, non può non essere sensibile, la lotta alle mafie è anche non abbandonare chi ha fatto condannare i mafiosi.
Mercoledì 4 Febbraio 2015 una parte dei tdg giungerà nei piazzale di palazzo Ghigi sede del Premier per un sit in ad oltranza, con un solo ed unico obiettivo il decreto attuativo e la reale assunzione dei Tdg nella P.A. .

Parteciperà l’Associazione Caponnetto

Un Gruppo di Testimoni di Giustizia

Archivi