Clan Orlando-Nuvoletta-Polverino in ginocchio: tutti i boss di Marano arrestati

Clan Orlando-Nuvoletta-Polverino in ginocchio: tutti i boss di Marano arrestati

Di Redazione Internapoli – 27 novembre 2018

Dopo gli arresti degli ultimi anni il gruppo criminale Orlando-Nuvoletta-Polverino può considerarsi seriamente in difficoltà. Stamattina all’alba è stato catturato Antonio Polverino, boss dell’omonimo clan che si è reso latitante 15 anni fa. Lo scorso 8 novembre sono scattate le manette anche per Angelo Orlando, accusato di aver fornito un contributo alla operatività e al rafforzamento del clan camorristico Orlando.

Il 4 giugno 2018 le forze dell’ordine hanno assestato un importante colpo all’organizzazione di Marano grazie all’arresto di Guglielmo Cirillo. Il 28enne era ritenuto uno dei 100 latitanti più pericolosi d’Italia, alla luce della sua attività di importazione di hashish dalla Spagna e dal Marocco contrattando i prezzi e gestendo l’ingresso in Italia delle partite per conto del clan.

All’inizio del 2018 è stato catturato il superlatitante Antonio Polverino durante un blitz in un casolare di Cassino. Il vecchio padrino fu condannato a 20 anni di carcere per associazione mafiosa e droga. All’interno del clan aveva un ruolo apicale anche per la sua parentela con Giuseppe Polverino ‘o Barone.

Un altro colpo importante al clan Polverino fu inferto nel luglio del 2017 quando fu stanato Giuseppe Simioli reggente del clan. ‘O Petruocelo si nascondeva in una lussuosa villa di Viterbo ed anche lui è staro ritenuto responsabile del traffico di droga.

Nel settembre del 2016 furono arrestato Giuseppe Ruggiero e Carlo Nappi in una villa di Pomezia, entrambi erano in procinto di partecipare al matrimonio al figlio di Giuseppe.

fonte:www.internapoli.it

 

Archivi