CLAN DEI CASALESI. La mano della criminalità nel mercato ortofrutticolo di Fondi. Confermata la condanna per il figlio del boss arrestato durante il viaggio di nozze

Paolo Schiavone fu arrestato al porto di Napoli mentre ritornava dal viaggio di nozze

Francesco Schiavone Cicciariello

 

CASAL DI PRINCIPE – La Corte di Cassazione conferma le condanne a carico degli affiliati del clan dei Casalesi infiltrati nel mercato ortofrutticolo di Fondi.

Per Antonio Panico, di Giugliano, è stata confermata la pena di 4 anni e 6 mesi. Ridotta, invece, quella perFrancesco Schiavone, detto “Ciccariello”. Confermate le pene in secondo grado per Paolo Schiavone34enne, figlio di Francesco, arrestato al porto di Napoli mentre tornava dal viaggio di nozze, e Salvatore Fasanella 31enne di San Marcellino. Annullata la condanna per Gaetano Sacco di Napoli.

Il blitz degli arresti risale al 10 maggio 2010.

 

 

PUBBLICATO IL: 15 aprile 2016 ALLE ORE 10:52

CASERTACE

Archivi