.Clan camorristi, infiltrazioni malavitose e interventi amministrativi: la richiesta di un consiglio comunale straordinario del meetup “Formia 5 Stelle”.

.Clan camorristi, infiltrazioni malavitose e interventi amministrativi: la richiesta di un consiglio comunale straordinario del meetup “Formia 5 Stelle”.
Clan camorristi, infiltrazioni malavitose e interventi amministrativi: la richiesta di un consiglio comunale straordinario del meetup “Formia 5 Stelle”

Venerdì 3 febbraio 2017

Gli arresti di ieri mattina avvenuti nell’ambito della importante  operazione anticamorra, coordinata dalla Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, che ha visto arresti anche nel supontino e nella nostra città, rappresentano la conferma dell’allarme che il meetup “Formia 5 Stelle” ha sempre tenuto alto in questi anni.

Il controllo del territorio e soprattutto dell’economia locale sono in mano alle organizzazioni criminali, che proprio qui da noi caratterizza una parte importante del tessuto economico e sociale della città.

La cittadinanza, anche quella parte di cittadinanza più motivata alla lotta alla mafia, subisce passivamente le parziali informazioni, a volte anche distorte, di arresti e presenze di clan, senza che si conosca la reale portata del fenomeno.

Per questo chiediamo la convocazione di un consiglio comunale straordinario, nel quale il sindaco, anche in veste di componente provinciale del tavolo dell’ordine pubblico, relazioni in consiglio, e quindi all’intera cittadinanza, in merito alle vicende di ieri, nel limite del segreto istruttorio, e su quanto è possibile riferire circa la presenza dei clan camorristi nella nostra città e sull’influenza che questi hanno sul tessuto economico e sociale del territorio.

Un consiglio comunale urgente per sostenere le proposte di istituzione di una sede decentrata della Direzione Investigativa Antimafia e tutte le proposte di carattere politico e amministrativo inoltrate in questi anni dalle associazioni antimafia.

“Vogliamo sapere tutto quanto è possibile sapere – affermano gli attivisti del meetup “Formia 5 Stelle” . – Vogliamo sapere questi clan quali interessi hanno sul territorio, quali investimenti economici e finanziari hanno posto in essere in questi anni e quali sono i loro interlocutori territoriali. E, soprattutto, vogliamo sapere se all’interno delle istituzioni vi sono agganci di natura amicale con i membri dei clan camorristici campani. E’ ora di dire tutta la verità alla cittadinanza e di iniziare una vera e propria mobilitazione culturale per arginare e combattere tutte le possibili infiltrazioni malavitose”.

il gruppo comunicazione meetup  “Formia 5 Stelle”

UNA BREVE NOTA DELL’ASSOCIAZIONE CAPONNETTO A COMMENTO DI QUESTA RICHIESTA DEL M5S
Si tratta di una richiesta lodevole- che siamo certi che il Sindaco di Formia  vorrà accogliere data la sua sensibilità al problema  –  che dà valore,riconoscimento e pregnanza a tutto quello che l’Associazione Caponnetto ha fatto,detto e insistentemente richiesto  da sempre:l’istituzione di un Supercommissariato della Polizia di Stato,con la creazione di una sezione della Squadra Mobile ben nutrita,a Formia  e di una sezione  della DIA a Sperlonga o Fondi,comunque nel Basso Lazio. Il Sindaco di Formia ha ,volendolo,una grande occasione per mobilitare tutta la cittadinanza formiana e del Basso Lazio.Noi gli suggeriamo di convocare ad horas un Consiglio straordinario aperto a tutti i cittadini ma anche a tutti gli amministratori,autorità e cittadinanze delle province di Latina e Frosinone e,in primis,alle associazioni antimafia,a cominciare proprio dall’Associazione Caponnetto che é la più esposta ed impegnata di tutte. Attendiamo ,fiduciosi,una sua risposta.
                                                                                                                                                                  Associazione A.Caponnetto
Archivi