Cipe: via libera a Orte-Mestre. Va bene; attenti, però, ai papponi, ai ladri ed ai mafiosi che non si approprino di una parte dei finanziamenti!!!

VENEZIA. «Un risultato da accreditare a tutti i veneti che hanno saputo farsi sentire a ogni i livello a Roma. Si tratta di opere che attendevamo da anni e che contribuiranno a collegare il Veneto con i grandi corridoi di collegamento intermodali europei, strategiche per il futuro dell’economia regionale. Ora si tratta di mettersi rapidamente al lavoro per non perdere altre occasioni preziose e passare rapidamente all’attuazione o alla conclusione dei lavori. Vigileremo». È il commento a caldo del governatore veneto, Luca Zaia, all’approvazione da parte del Cipe di una serie di interventi strategici di grande rilevanza per il territorio regione nei grandi settori dei trasporti e delle infrastrutture. Zaia trova il modo di attaccare la burocrazia romana per i ritardi accumulati, ma non spende un parola in favore del governo che ha sbloccato i finanziamenti.
E veniamo alle opere:
Ferrovia AV/AC Verona – Padova – tratteVR – Montebello Vic. e Grisignano di Z. e PD. È stato disposta la procedura per giungere alla reiterazione del vincolo preordinato all’esproprio, fase procedurale indispensabile per consentire il regolare avvio delle opere. Le strutture della Regione si sono già attivate per la convocazione dei comuni interessati dal tracciato per raccogliere i necessari pareri per giungere alla formulazione dell’atto. Ma è necessario vengano rapidamente messe a disposizione di RFI le risorse finanziarie; ciò anche alla luce dell’accordo relativo all’attraversamento della città di Vicenza di luglio. RFI, tramite ITALFERR, sviluppa lo studio di fattibilità degli interventi entro 4 mesi, mentre la Regione del Veneto ed il Comune si sono impegnati ad approvare lo studio entro i successivi 30 gg. La presentazione della “fattibilità” è quindi imminente e, acquisito il positivo parere, si passerà subito alla progettazione definitiva.
A31 Valdastico Nord. È stata affrontata anche la prolungata querelle tra Regione e Provincia Autonoma di Trento, relativamente alla realizzazione del prolungamento della A31 fino al raccordo con la “Brennero” . L’opera è, di tutta evidenza, strategica per le possibilità di collegamento e di sviluppo del Veneto centrale con le aree a Nord e con il centro Europa. I ministeri mai hanno eccepito e il Cipe ha deciso di rimandare al Consiglio dei Ministri la decisione relativa al no di Trento, sentita la relazione delle Infrastrutture, nonostante l’esultanza di Alessandra Moretti che parla di sblocco dell’opera già avvenuta.
Corridoio Orte – Mestre. Il Cipe ha definitivamente reso il proprio parere in merito al progetto preliminare del collegamento Orte – Mestre, opera del costo previsto di oltre 8,7 miliardi €. Contestualmente ha dato il via alla fase realizzativa, con lo sviluppo della progettazione e l’esecuzione delle opere in regime di finanza di progetto; in tal senso è stata pure valutata positivamente la proposta di “defiscalizzazione” a favore dell’appaltatore che consente di compensare la prevista quota di finanziamento pubblico dell’opera – ammontante a circa 1,87 miliardi di € – con agevolazioni fiscali per l’appaltatore medesimo, in termini di IRAP, IRES e IVA, sia in corso di costruzione che durante la gestione. Ciò ha comportato il ricalcolo del Piano Economico Finanziario (PEF) dell’opera per il riequilibrio della complessiva operazione. Le valutazioni di “congrua remunerazione” e di “costo del debito” restano, anche con la defiscalizzazione delle opere, nei termini prescritti per iProjet.
Completamento MoSE. Sono stati sbloccati i fondi (si veda anche l’articolo a fianco, ndr). Nonostante lo slittamento «Il MoSE volge verso il completamento delle sue paratoie mobili e si avvicina la fase di avvio e di gestione di tutto il sistema di difesa dalle acque alte – recita la nota della Regione -Il presidente Renzi ha preso atto delle osservazioni di Zaia relative alla quantificazione degli oneri connessi alla gestione, valutati in alcune decina di milioni di € /anno».

http://mattinopadova.gelocal.it/regione/2014/11/11/news/cipe-via-libera-a-orte-mestre-1.10288777

Archivi