Cinisello, lo scandalo della passerella sulla statale 36

Cinisello, lo scandalo della passerella sulla statale 36: anche l’Anas si costituisce parte civile.  Perché non ha controllato durante l’esecuzione dei lavori? Se non ci fosse stato il processo dopo la denuncia di un ex dipendente dell’impresa costruttrice ,tutto sarebbe passato in cavalleria. E per tutti gli altri lavori eseguiti in Italia dalla stessa ditta che ha realizzato le opere  sulle autostrade???????????????

La passerella sulla statale 36    CINISELLO BALSAMO- La passerella ciclopedonale costruita davanti al centro commerciale Auchan, sulla statale 36, che unisce il rione di Cinisello Balsamo al centro è al centro di una indagine della Procura di Monza per le misure di sicurezza che non sarebbero state realizzate come da norme. Dopo il rinvio a giudizio di 5 persone ritenute responsabili dei lavori fatti male (una passerella costata 10 milioni) ora anche l’Anas si è costituita parte civile.Nei prossimi mesi sono previste le diverse udienze per sentire i testimoni ed ascoltare alcune telefonate registrate in cui si parla della struttura della passerella, ma quello che è scandaloso vedere come un lavoro sia stato costruito male ed ora si cerchi di scaricare la responsabilità su poche persone, mentre le grandi ditte che hanno avuto l’incarico di realizzare l’opera sono passate dall’altra parte della barricata. Succede solo in Italia!!!!

Archivi