Ciao Mario !

CIAO,MARIO E CHE DIO TI RIPAGHI DI TUTTE LE ANSIE E LE SOFFERENZE PATITE!
Stanotte,pur essendo stato colpito dalla morte di un mio cugino carissimo,non ho fatto altro che pensare a te.
Ho ricordato il tuo volto sanguinante e sofferente subito dopo che fosti colpito nel tuo studio in via della Conca e mi chiamasti per avere un po’ di conforto nel tuo quasi assoluto isolamento.
Corsi da te e rimasi sconvolto nel vederti ridotto in quelle condizioni.
Ebbi,in quella circostanza dolorosa,piena contezza del totale abbandono in cui vengono lasciati coloro che,come te,hanno creduto e credono nella giustizia e della legalità e la rabbia mi montò al cervello.
Imparai,pur avendoti conosciuto da poco grazie all’amico Ispettore Castaldo,ad apprezzarti e a volerti bene.
Debbo dirti ora,con estrema franchezza,che la notizia del tuo assassinio non mi ha colto di sorpresa perché temevo ,conoscendo la situazione di Formia e del sud pontino,che prima o poi qualcuno ti avrebbe fatto del male.
E’ la sorte di molti di coloro che combattono a viso aperto il “sistema”,senza infingimenti ed ipocrisie.
Ricordo con commozione quelle tue poche parole che pronunciasti durante un nostro convegno a Fomia e che esprimevano tutta la tua nobiltà di animo e l’amore per i principi della legalità :”grazie Elvio per quello che fai”.
Il ricordo d quelle tua parole mi provocano ora un dolore lancinante al punto da sentirmi di dire,io a te,
GRAZIE MARIO E CHE DIO TI RIPAGHI DI TUTTE LE SOFFERENZE IMPOSTETI !!!!!!!

Archivi