Chiacchiere su chiacchiere, ma nessuno, a quanto pare, vuole sul serio fare la lotta alle mafie. L’esempio del Sindaco di Gaeta.

MAI, COME OGGI, DI FRONTE ALLA PREPOTENTE AGGRESSIONE MAFIOSA AI TERRITORI DEL SUD PONTINO E, PIU’ IN GENERALE, DELLA PROVINCIA DI LATINA, SI E’ AVVERTITA PRIMA L’ESIGENZA FORTE ED URGENTE DI ALLESTIRE UN APPARATO EFFICIENTE DI CONTRASTO.
IN QUEST’OTTICA l’ASSOCIAZIONE CAPONNETTO HA INSISTEMENTE CHIESTO AI SINDACI DEL LAZIO E, IN PARTICOLARE, A QUELLI DELLA PROVINCIA DI LATINA, DI ISTITUIRE SUBITO DEGLI ” OSSERVATORI COMUNALI SULLA CRIMANALITA'”.
OSSERVATORI A COSTO ZERO INNANZITUTTO E COSTITUITI NON DA CONSIGLIERI O COMUNQUE ESPONENTI POLITICI, MA DA MAGISTRATI DELLA PROCURA, DELLA DDA, DA FORZE DELL’ORDINE, DA ASSOCIAZIONI ANTIMAFIA EFFETTIVAMENTE OPERANTI SUL TERRITORIO, DAL SINDACO NELLA SUA VESTE DI PRESIDENTE E DAL CAPO DELL’UFFICIO TECNICO COMUNALE.
NESSUN SINDACO, NE’ DI DESTRA, NE’ DI SINISTRA, NE’ DI CENTRO SI E’ DEGNATO DI RISPONDERE E QUESTO LA DICE LUNGA SULLA REALE VOLONTA’ DI QUESTI SIGNORI DI COMBATTERE LE MAFIE, AL DI LA’ DEI TANTI PROCLAMI CHE TALUNI FANNO.
L’UNICO CHE SEMBRAVA CHE VOLESSE FARE QUALCOSA E’ STATO IL SINDACO DI GAETA, DEL PDL.
MA ANCHE QUESTO, AL DI LA’ DELL’INTERESSE MANIFESTATO A PAROLE, NON HA FATTO NIENTE.
CHIACCHIERE SU CHIACCHIERE, MA LA LOTTA ALLE MAFIE A QUANTO PARE NESSUNO LA VUOLE FARE VERAMENTE!!!

Archivi