Cemento a Serapo da San Cipriano d’Aversa, il Comune in Procura

Cemento a Serapo da San Cipriano d’Aversa, il Comune in Procura

di Adriano Pagano, Mercoledì 07 ottobre 2015 – 19:32

L’assessore all’urbanistica e vicesindaco di Gaeta Pasquale De Simone e la funzionaria dell’ufficio urbanistica del Comune di Gaeta Lilia Pelliccia sono stati sentiti questo pomeriggio, mercoledì, dal procuratore capo della Procura di Cassino Paolo Auriemma. Il magistrato ha convocato i due in qualità di persona informata dei fatti, il vicesindaco, e indagata, la funzionaria.Oggetto dell’indagine la realizzazione di una palazzina sul lungomare di Serapo da parte di una società con sede legale a Itri ma il cui titolare e dipendenti sono originari di San Cipriano D’Aversa. La A. & P. P. group srl di Arcangelo Purgato

L’indagine è partita dalle attività investigative dei carabinieri di Gaeta ed è poi proseguita fino all’interessamento della Dda di Roma che a Gaeta negli ultimi mesi ci è stata in almeno un paio di occasioni. E’ chiaro che secondo la procura il rischio infiltrazione è alto e ben presente ma per ora la competenza resta alla Procura di Cassino. La sensazione è che sia forte la determinazione del procuratore dott. Auriemma nell’accendere i riflettori sulle pratiche amministrative che hanno portato al rilascio delle autorizzazioni. A questo proposito va ricordato come la stessa Pelliccia, pur non essendo competente, è stata chiamata a firmare le autorizzazioni per le quali si era tirato indietro il dirigente competente Roberto Guratti per un conflitto di interesse.

A commento dell’incontro il vicesindaco De Simone: “Ciò che posso dire è che c’è grande collaborazione con il procuratore per fare chiarezza sul caso. Per quanto mi riguarda, in qualità di persona informata dei fatti, ho fornito tutte le documentazioni e le spiegazioni utili alle indagini. Procedure eseguite a tutela anzitutto del territorio e della cittadinanza”.

fonte:www.h24notizie.com

Archivi