C’è qualcuno che a Fondi sta facendo il gioco del giaguaro. E’ la seconda volta che lo diciamo: la finisca!

LE GRAVISSIME IMPLICAZIONI DI UNA CAMPAGNA DI DELEGITTIMAZIONE A FONDI DI TUTTI GLI ISTITUTI ED I SOGGETTI CHE COMBATTONO CONTRO LE MAFIE

Non è nostro costume interferire nelle dinamiche interne ai partiti politici. Oltre tutto, esse non ci interessano più di tanto, considerata la consapevolezza piena che abbiamo dell ‘altissimo livello di degrado che ha investito da tempo l’intero sistema.

Ma quando quelle dinamiche, direttamente od indirettamente, investono il mondo che ci appartiene, quello dell’antimafia, riteniamo doveroso intervenire alzando la voce.

Mentre scriviamo queste note ci perviene la notizia, a conferma della fondatezza di quanto stiamo sostenendo, che, dopo i tentativi di aggressione da noi subiti il giorno in cui dal palco a Fondi denunciavamo lo stato di cose a tutti note, altri tentativi di aggressione sono stati tentati oggi, con spintoni, sputi e quant’altro, nei confronti dei cronisti di “Annozero “ e “Ballarò” nei pressi del campo sportivo, sempre a Fondi.

Dalle minacce e dagli insulti, ai tentativi di aggressione fisica, scongiurati a fatica dalle forze di polizia presenti.

Con un quadro siffatto, in cui pezzi importanti delle istituzioni, come le forze di polizia, la magistratura e la Prefettura, vengono sconsideratamente sconfessati ed oggettivamente delegittimati da altri pezzi delle istituzioni, è quanto meno da stolti tentare di demolire la o le figura/e di chi si oppone alle mafie.

Proprio in questi momenti drammatici per la vita stessa delle democrazia, chi ha senso dello stato e delle istituzioni, oltreché civico e politico, DEVE far quadrato, spalleggiando quanti combattono in prima linea.

A meno che non si voglia fare il gioco del giaguaro!

Ma questo non lo vogliamo nemmeno sospettare, anche se c’è chi dice che… a pensar male si commette peccato ma in genere ci si azzecca…

Lo diciamo per la seconda ed ultima volta ad alta voce:

BRUNO FIORE NON SI TOCCA.

E’ un’icona della lotta alla mafia e chi tenta di delegittimarlo sta giocando pesantemente facendo il gioco di chi non vuole la lotta alla mafia…

Non ci si costringa al alzare il tono della voce…

Archivi