Cassino. Le mafie nel frusinate. Il Questore di Frosinone annuncia arresti fra i “colletti bianchi”. Bravo, Signor Questore. Così si dà un senso ai tanti richiami verbali che molti ipocritamente fanno alla memoria di Falcone, Borsellino e alle altre vittime delle mafie militari, economiche e soprattutto politiche ed istituzionali. I mafiosi più insidiosi, quelli in giacca e cravatta, che magari troviamo anche nelle prime fila delle manifestazioni antimafia.

Articolo tratto da il messaggero – leggi l’articolo

Archivi