CASO SPERLONGA

Ma come fa il Prefetto di Latina a tollerare una situazione paradossale qual è quella di Sperlonga dove il Sindaco é stato arrestato e,pur essendo ora in libertà,non si presenta che raramente in consiglio comunale ?

il Prefetto potrebbe applicare, invece del commissariamento, l’art.143 della legge 267/2000 che recita “Al fine di verificare la sussistenza la sussistenza di cui al comma 1 anche con riferimento al segretario comunale o provinciale, al direttore generale, ai dirigenti ed ai dipendenti dell’ente locale, il prefetto competente per territorio dispone ogni opportuno accertamento, di norma promuovendo l’accesso presso l’ente interessato. In tal caso, il prefetto nomina una commissione d’indagine, composta da tre funzionari della pubblica amministrazione, attraverso la quale esercita i poteri di accesso e di accertamento di cui è titolare per delega del Ministro dell’Interno ai sensi dell’art.2, comma 2 quater, del decreto legge 29 ottobre 1991, n.345, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 Dicembre 1991……. “

In alcuni casi detto articolo è stato applicato in presenza di reiterate anomalie o atti illegittimi e in presenza di elementi sintomatici di possibili condizionamenti da parte della criminalità organizzata in maniera preventiva.

Che aspetta il nuovo Prefetto di Latina ?

Associazione antimafia “Antonino Caponnetto”

Archivi