Caso Montante, proseguono le audizioni della Commissione Antimafia regionale

Caso Montante, proseguono le audizioni della Commissione Antimafia regionale

Oggi ascoltato Giulio Francese. Domani tocca a Lirio Abbate

19 Giugno 2018

di AMDuemila

Proseguono le audizioni della commissione antimafia regionale guidata da Claudio Fava in merito all’inchiesta di Caltanissetta che ha portato prima ai domiciliari e poi in carcere l’ex presidente di Sicindustria Antonello Montante per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione. Oggi è stata la volta del presidente dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia, Giulio Francese. Questi ha riferito che dopo le prime notizie pubblicate nel 2015 sui presunti rapporti intrattenuti da alcuni cronisti con l’ex presidente di Sicindustria, al tempo indagato per mafia dalla procura nissena e poi arrestato a distanza di tre anni con un’altra accusa, l’Ordine dei giornalisti di Sicilia, all’epoca guidato da Riccardo Arena, aprì una istruttoria sentendo in audizione alcuni cronisti. Il fascicolo passò poi al consiglio di disciplina dell’Ordine, che non si pronunciò probabilmente per carenza di elementi a disposizione. Nel corso dell’audizione davanti alla commissione regionale Antimafia Francese ha riferito di avere messo a disposizione della Procura di Caltanissetta le registrazioni delle audizioni fatte nel 2015 e di avere inoltrato l’ordinanza del gip e l’informativa della polizia giudiziaria sui rapporti tra Montante e il mondo dell’informazione al consiglio disciplinare. Inoltre domani verranno ascoltati in audizione, secondo quanto comunicato dall’organismo parlamentare, il giornalista e vice direttore dell’Espresso Lirio Abbate, il cui nome compare, così come quelli di altri cronisti, nell’informativa della polizia giudiziaria sui rapporti tra il mondo dell’informazione e l’ex presidente di Sicindustria. La commissione parlamentare ascolterà anche l’ex responsabile dello sportello Sprint per l’internazionalizzazione delle imprese dell’assessorato regionale alle Attività produttive, Maria Stassi. Oggi, oltre a Francese, in Antimafia è stato sentito il giornalista Giuseppe Martorana, anche lui finito nell’informativa della polizia giudiziaria.

Fonte:http://www.antimafiaduemila.com

Archivi