Caso Fondi. Una “talpa” nella Procura di Latina? Perché il Ministro Alfano non ha disposto un’inchiesta amministrativa?

QUALCUNO DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI LATINA AVREBBE FORNITO NOTIZIE DELICATE SULL’INCHIESTA “DAMASCO” A FONDI

Si parla di una “talpa” negli Uffici della Procura di Latina che avrebbe fornito notizie all’esterno sull’inchiesta “ Damasco” a Fondi.

Un’inchiesta di cui ha parlato tutta Italia – se non tutto il mondo – e che ha riguardato probabili rapporti fra criminalità organizzata e pezzi della politica e delle istituzioni.

Il fatto in sé, se fosse provato, sarebbe di una gravità eccezionale.

Non azzardiamo ipotesi né riteniamo aprioristicamente fondate le notizie che al riguardo sono state rese pubbliche dagli organi di stampa.

Ma, oltre alle indagini ordinate dal GIP della Procura di Perugia, in uno Stato normale ci sarebbe stata anche un’inchiesta di carattere amministrativo da parte dell’Ufficio Ispettivo del Ministero della Giustizia.

Non c’è stato, peraltro, ad oggi, un solo parlamentare dell’opposizione che abbia avvertito il dovere di interrogare il Ministro Alfano sul perché non abbia ritenuto di disporre tale inchiesta.

Archivi