Caso Fondi. Una nostra precisazione

IL “CASO FONDI“. UNA PRECISAZIONE RELATIVA ALLA POSIZIONE DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE IN VISTA DELLE ELEZIONI

La nostra Associazione è un organismo antimafia e basta.

Di conseguenza, ci siamo visti costretti a cacciare e cacceremo sempre tutti coloro che sono venuti ed eventualmente venissero per scopi politici, economici o di altra natura.

Con le mafie non si scherza!

Sono dieci anni che lavoriamo sul territorio di Fondi, producendo atti e non chiacchiere, e lo abbiamo fatto da soli, quando tutti gli altri erano “distratti” ed indifferenti.

Siamo entrati nel Comitato antimafia, con altri organismi e anche alcuni partiti politici, solo perché volevano costituire un fronte comune con altri soggetti dichiaratisi disposti, con noi, a combattere le mafie.

Avevano suggerito, nel Comitato, di mantenere unito questo fronte anche in occasione delle elezioni amministrative con la presentazione di una lista, senza simboli di partiti, che vedesse partecipi tutti coloro che sono entrati nel Comitato antimafia e con la scelta di un candidato a sindaco di una figura di altissimo profilo morale e di impegno a livello nazionale nella lotta alle mafie.

Ci era sembrato che tale proposta fosse stata condivisa.

Una lista “ANTIMAFIA “, tanto per intenderci, chiamata proprio così.

Leggiamo ora che le solite logiche di partito stanno prevalendo sulle considerazioni generali, sugli interessi collettivi e su quell’obiettivo da noi auspicato.

Peccato.

C’è ancora in giro tanta gente che non ha capito niente e che vuole combattere le mafie con le chiacchiere! E a momenti alternati.

A noi non interessa granché perché, elezioni o non elezioni, il nostro lavoro è diverso e prescinde dalle logiche dei partiti politici e dai tempi.

Il nostro compito – lo ripeteremo fino alla noia -è scoprire i mafiosi, denunciarli e farli arrestare. Sempre. Punto.

E lo facciamo a nostro rischio, non pagati da chicchessia, non dallo Stato, non dalla Regione (che paga altri), mettendo le mani nelle nostre tasche e cacciando chi non la pensa così.

Lo stiamo facendo anche in questi giorni individuando cose nuove, lo faremo durante le elezioni e, soprattutto, dopo le elezioni, quando molti non parleranno più di… mafie a Fondi.

Da soli, come al solito!!!

Chi vuole andare al suicidio, tradendo le aspettative dei fondani onesti, lo faccia tranquillamente.

Ma non conti più sulla partecipazione della nostra Associazione ad una lotta “unitaria” che… unitaria non è, contro le mafie.

A noi le elezioni non interessano perché, viste le premesse, non facciamo poi tante differenze.

I mafiosi li continueremo, come è sempre stato, a combattere da SOLI, certi come siamo che, prima o poi, riusciremo con le prove raccolte a far arrestare qualcuno.

Ai cittadini perbene di Fondi chiediamo, pertanto, di continuare a farci segnalazioni.

Archivi