CASO FONDI – Orlando (Idv) i collusi restano impuniti

«Il tempo scorre, mafiosi e amministratori collusi restano impuniti, e la mafia imperversa nel basso Lazio». Così Leoluca Orlando, portavoce nazionale di Italia dei valori, commenta il mancato scioglimento, per gravissime infiltrazioni mafiose, del Comune di Fondi. «Quanto è descritto nella lunghissima e documentata relazione della Prefettura di Latina che da circa un anno ha proposto lo scioglimento degli organi comunali di Fondi – aggiunge Orlando – è di una enorme gravità e avrebbe imposto l’immediato scioglimento degli organi comunali di Fondi».

Secondo l’esponente di Idv, il «mancato scioglimento e il coinvolgimento di amministratori berlusconiani e, a quanto da più parti denunciato, di parlamentari e ministri della attuale maggioranza colora a tinte ancora più fosche e inquietanti il comportamento del Consiglio dei ministri». «Mentre attendiamo che venga accertata la ricorrenza, in tale comportamento omissivo e di copertura, di ipotesi di reati ministeriali, ciò che è certa – conclude Orlando – è la mortificazione del Ministero dell’Interno che, sia pure con ritardo, ha da alcuni mesi chiesto lo scioglimento e, cosa ancora più inquietante, è evidente la mortificazione del ruolo del Presidente della Repubblica, che è l’organo competente ad adottare il relativo decreto di scioglimento».

(Tratto da GolfoNews)

Archivi