“Casi Ardea e Prefettura di Latina”

Roma 23 settembre 2006

Al Presidente della Repubblica-Roma
Al Presidente del Consiglio dei Ministri – Roma
Al Ministro degli Interni-Roma
Alla Direzione Nazionale Antimafia-Roma
Alla Procura della Repubblica di Velletri
On. Francesco Fargione ed altri Parlamentari
Alla Stampa

Oggetto: Ministero degli Interni

Quante amarezza e delusione, amici del centrosinistra!

Il Ministro Pisanu, del precedente governo, ha sciolto per infiltrazioni mafiose il consiglio comunale di Nettuno, mentre il suo successore Amato, dell’attuale governo di centrosinistra, legittima quello della vicina Ardea.

Non compete a noi, come Associazione Antimafia, che è apartitica per vincolo statutario e che, peraltro, conosce bene i fatti perché ha condotto sul territorio una lunga inchiesta a mezzo della quale ha individuato situazioni

e soggetti segnalati a chi ha il compito di investigare, esprimere giudizi politici. Ma questa è la triste realtà.

Questo Ministro degli Interni ci ha profondamente delusi per il comportamento assunto per la situazione di Ardea e non solo. C’è, infatti, la vergognosa situazione esistente nella Prefettura di Latina, per la quale noi abbiamo richiesto e chiediamo la rimozione del Prefetto e del Capo di Gabinetto, con i gravi fatti culminati nell’ingiusto trasferimento per “incompatibilità ambientale “ del vice Prefetto vicario Dr. Maria Rosaria Ingenito, persona di profonde dote morali e di non comuni capacità professionali e con l’emarginazione di altri dirigenti e funzionari dotati delle stesse qualità.

Ma quello che ci sconcerta maggiormente sono il silenzio e l’inerzia di tutto, o quasi, lo schieramento dei partiti del centrosinistra rispetto ad una situazione, quella che riguarda la presenza criminale nel Lazio ed, in particolare, nell’area della Capitale e della parte a sud di questa, veramente preoccupante.

I CLAN SI SONO APPROPRIATI DELLA META’ (ALMENO) DELL’ECONOMIA DEL LAZIO E PARTITI POLITICI ED ISTITUZIONI CONTINUANO A… PARLARE DI… ”PERICOLO DI INFILTRAZIONI MAFIOSE”. VERGOGNA; SI NEGA LA REALTA.

Abbiamo letto dell’interrogazione fatta dall’On. Fargione del PRC. Lo ringraziamo, anche se la riteniamo tardiva. Non sappiamo se egli abbia letto la lettera inviata dal Prefetto Serra al Sindaco Eufemi. Noi ne abbiamo mandato copia alla Procura della Repubblica di Velletri perché riteniamo che ci siano alcuni passaggi veramente scandalosi (ne citiamo solo uno: quello che riguarda l’invito ad acquisire, a lavori terminati da tempo, i prescritti certificati antimafia; quando mancano questi, non è nulla la gara di appalto???… Ora, a lavori ultimati, chi paga?… ).

Comunque, sentiamo di esternare all’On. Fargione la nostra gratitudine per essersi interessato, unica persona di tutto lo schieramento di centrosinistra, a questo gravissimo “caso” (perché non fa altrettanto con quello che riguarda la Prefettura di Latina, per il quale troverà tutti gli elementi sul sito ufficiale della “Caponnetto” www. comitato-antimafia-lt. org?).

Gliene saremmo grati, sia a lui che al suo partito, dandogli atto pubblicamente di quanto ha fatto e farà non solo per Ardea ma anche per il caso che riguarda la Prefettura di Latina.

Non c’è nessun altro Parlamentare che voglia interessarsene?

Dr. Elvio Di Cesare
Segretario Regionale

Archivi