CASAL DI PRINCIPE. Dissequestrati beni per 1 milione di euro all’imprenditore Luigi Ferraro, fratello di Nicola

CASAL DI PRINCIPE. Dissequestrati beni per 1 milione di euro all’imprenditore Luigi Ferraro, fratello di Nicola

22 Giugno 2020 – 15:35

CASAL DI PRINCIPE (T.P.) – La Corte di Appello di Napoli ha dissequestrato tutti i beni, per circa un milione di euro, all’imprenditore dei rifiuti Luigi Ferraro, 56enne di Casal di Principe, fratello dell’ex consigliere regionale dell’Udeur Nicola Ferraro, anch’egli imprenditore sempre nel settore del trattamento dei rifiuti, già attinto nel 2017 da misura di prevenzione patrimoniale, unitamente al quale è stato definitivamente condannato, cinque anni fa, con sentenza passata in giudicato per concorso esterno in associazione di tipo mafioso.

A carico di Luigi Ferraro il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere due anni fa aveva emesso un decreto autonomo, eseguito dalla Guardia di Finanza, disponendo il sequestro di immobili, siti nelle provincie di Caserta e Foggia, beni mobili registrati e rapporti finanziari per un valore di oltre 1 milione di euro. Questa mattina la decisione del dissequestro su richiesta della difesa, avvocato Mario Griffo.

Come evidenziato nel provvedimento della Sezione per l’applicazione di misure di prevenzione, nell’ultimo ventennio Luigi Ferraro, insieme al fratello Nicola, per garantirsi il successo imprenditoriale ha intrattenuto rapporti di affari con i gruppi criminali che controllano il territorio casertano, ove l’ex Consigliere regionale Nicola ha intrapreso la sua carriera politica in modo da poter incrementare la propria influenza sugli organi decisionali degli enti locali e ottenere più facilmente l’aggiudicazione di appalti per la raccolta dei rifiuti solidi urbani, avendo ragione in tal modo di una – pur agguerrita – concorrenza.

 

Fonte:https://casertace.net/

Archivi