Camorra, stanato Riccio:ricercato dei Casalesi

IL CLAN DEI CASALESE NELLA SUA COMPONENTE MILITARE E’ STATO STERMINATO.I SUOI CAPI – SCHIAVONE,BIDOGNETTi,IOVINE E ZAGARIA- SONO STATI CATTURATI E NON USCIRANNO CHE MORTI DALLE PATRIE GALERE.MA LO STATO NON HA VINTO PERCHE’ RESTANO GLI INTRECCI,I COLLETTI BIANCHI,LE INTERRELAZIONI,,COLORO CHE SI SONO MIMETIZZATI E STANNO DOVUNQUE,NELLA POLITICA,NELLE ISTITUZIONI,NELLE PROFESSIONI,NELLA SOCIETA’ ,FRA DI NOI.I PIU’ PERICOLOSI. GLI INSOSPETTABILI.

 

IL Mattino, Mercoledì 26 Settembre 2018

Camorra, stanato Riccio:ricercato dei Casalesi

I carabinieri del Reparto Territoriale di Aversa hanno rintracciato il 24enne Santo Riccio, ritenuto esponente del clan Mazzata di Cesa, costola del clan dei Casalesi. Il giovane era ricercato dalla giornata di ieri, quando i carabinieri avevano arrestato, nell’ambito di un’inchiesta della Dda di Napoli, altri quattro affiliati della cosca attiva nel comune di Cesa, accusati a vario titolo dei reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, detenzione illegale di armi e munizioni ed estorsione, aggravati dalla finalità mafiosa. Riccio si era reso irreperibile, ma oggi è stato rintracciato dai militari e condotto al carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Archivi