Camorra: sequestrati beni per 600 milioni tra Roma e Campania

NAPOLI, 10 MAG – Beni per un valore complessivo stimato di 600 milioni di euro, tra cui 300 appartamenti a Roma, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza ad affiliati e prestanome dei clan camorristici dei Casalesi e Mallardo, quest’ ultimo attivo nel Giuglianese, nell’ambito di un’operazione coordinata dai pm della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, Giovanni Conzo, Paolo Itri, Maria Cristina Ribera e Cesare Sirignano. Sette le persone arrestate, tra cui, Feliciano Mallardo, attuale reggente dell’organizzazione. Dalle indagini e’ emerso che i due gruppi criminali avevano investito enormi somme di denaro a Roma dove ormai i Mallardo hanno dirottato gran parte dei loro interessi. Tra i beni sequestrati c’e’ anche uno stabilimento per la torrefazione del caffe’ di Castel Volturno. Secondo gli investigatori il caffe’ ‘Seddio’ veniva ‘imposto’ a moltissimi bar del Casertano e del basso Lazio.

(Tratto da Portale Legalità ANSA)

Archivi