CAMORRA E SUPERMERCATI. Scarcerato il patron di “Pellicano” Paolo Siciliano

CAMORRA E SUPERMERCATI. Scarcerato il patron di “Pellicano” Paolo Siciliano

Non mancheranno le polemiche sulla decisione del tribunale del Riesame di Napoli, che ha in pratica demolito l’ordinanza recente sui rapporti tra Filippo Capaldo, quindi clan dei casalesi gruppo Zagaria e il noto uomo dei supermercati Pellicano

18 Febbraio 2021 – 22:55

MARCIANISE/CASAPESENNA (t.p.)Dopo che 10 giorni fa, lunedì 8 febbraio, il tribunale del Riesame di Napoli ha deciso per la scarcerazione di Filippo Capaldo, i fratelli Nicola e Francesco Mario e anche per le donne che per Capaldo operavano all’interno delle imprese di Siciliano e cioè la maddalonese Michela Di Nuzzo, sua madre Viola Ianniello e per Giovanni Merola, marito della di Nuzzo, l’unico che si trovava agli arresti domiciliari e non in carcere, sembrava inevitabile che arrivasse la stessa decisione per Paolo Siciliano. E così è stato.

Il Tribunale del Riesame di Napoli ha infatti annullato l’ordinanza di custodia cautelare per l’imprenditore di Marcianise, che ha come legali l’avvocato Federico Simoncelli e il collega Claudio Sgambato.

In breve, i soggetti citati nell’articolo sono tutti accusati di aver creato una commistione economica tra i Zagaria, fazione del clan dei Casalesi guidata per anni da Michele Zagaria, zio dei fratelli Capaldo, nel mondo imprenditoriale della distribuzione alimentare, controllando di fatto importanti catene di supermercati attivi nelle province di Caserta e Napoli.

Fonte:https://casertace.net/scarcerato-siciliano-camorra

Archivi