Cambio della guardia nella Guardia di Finanza di Frosinone

CAMBIO DELLA GUARDIA NELLA GUARDIA DI FINANZA DELLA PROVINCIA DI FROSINONE. BENVENUTO AL NUOVO COMANDANTE PROVINCIALE COL. SALATO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Degli altri Ufficiali che sono andati a comandare la Guardia di Finanza a Cassino e Fiuggi non abbiamo notizie. Ma del nuovo Comandante Provinciale di Frosinone -il Col. Salato-, sì e sono tutte positive. 

 

Fonti serie e competenti ci hanno detto che si tratta di un Ufficiale preparato ed onesto. 

 

Benvenuto, quindi, al nuovo Comandante provinciale e buon lavoro in una terra che molti si ostinano a definire… quasi indenne dal fenomeno della presenza mafiosa, contrariamente all´evidenza. 

 

Una presenza, che, stando ai rapporti della DNA ed alle dichiarazioni recenti del S. Procuratore della DDA di Napoli Dr. Antonello Ardituro, è ormai alquanto radicata. , tenuto conto del fatto che tutto il Basso Lazio viene considerato dalla camorra parte integrante della provincia di Caserta. 

 

D´altro canto, quando lo stesso Col. Salato dichiara alla stampa che “Frosinone ha molte immatricolazioni di auto lussuose “, implicitamente ammette che il fenomeno c´è ed è vistoso. 

 

Gli autosaloni, colonnello Salato. La provincia ne è piena e lei sa, meglio di noi, che quello della commercializzazione degli autoveicoli è uno dei settori privilegiati delle attività della criminalità organizzata. Insieme a quello dell´edilizia e degli investimenti in genere. 

 

Certo, se alcuni vertici delle istituzioni locali continuano a mandare messaggi tranquillizzanti, minimizzando e dicendo che… tutto è sotto controllo, c´è chi finisce per crederci. 

 

Ma non è così e lo dicono gli stessi magistrati dell´antimafia che sono gli unici ad avere, oltre alla competenza, conoscenza completa della situazione. 

 

Ci fa piacere che anche a Fiuggi e Cassino siano arrivati due nuovi Ufficiali ed anche a loro vada il nostro benvenuto ed in bocca al lupo. Fiuggi e Cassino sono, a quel che si sa, due centri nevralgici per gli appetiti mafiosi. 

 

Noi fidiamo moltissimo nel lavoro della Guardia di Finanza perché conosciamo benissimo le mutazioni delle mafie. Queste oggi sono IMPRESA, la più grossa impresa del Paese, e, se non si comincia ad indagare sulla “provenienza” dei capitali che vengono investiti su un territorio, non si fa lotta alle mafie. E´ sul piano delle indagini economiche che si fa lotta alle mafie. 

 

Le altre forze dell´ordine a Frosinone ancora sembra che non l´abbiano ancora capito bene, stando a quanto appare sui giornali. La Questura ha solo tre persone addette alle indagini sulla criminalità organizzata, infatti. Il Commissariato di Cassino, al confine con il casertano, è declassato. 

 

Si fa un ottimo servizio di ordine pubblico, ma le mafie non sono da “ordine pubblico”. Le mafie sono altra cosa e spesso le troviamo annidate nella politica e nelle istituzioni, interessate, ovviamente, a non apparire e a far vedere che tutto è tranquillo. 

 

Buon lavoro, allora, colonnello Salato!

Archivi