Bufera sulle elezioni di Vittoria, i due candidati sindaci indagati per voto di scambio politico-mafioso

Bufera sulle elezioni di Vittoria, i due candidati sindaci indagati per voto di scambio politico-mafioso
La Repubblica, Giovedì 16 giugno 2016

Bufera sulle elezioni di Vittoria, i due candidati sindaci indagati per voto di scambio politico-mafioso
Sotto inchiesta Aiello e Moscato, ma anche il primo cittadino uscente Giuseppe Nicosia e il fratello. Stamattina perquisiti i comitati elettorali. I reati si riferiscono alle attuali e alle precedenti amministrative

di EMANUELE LAURIA

Gli uomini della Finanza, stamattina, hanno perquisito i locali dei comitati elettorali di Giovanni Moscato e Francesco Aiello, i due candidati che si contenderanno domenica la poltrona di sindaco di Vittoria, il principale centro interessato dalle elezioni in Sicilia. Moscato e Aiello sono indagati per voto di scambio politico-mafioso. I reati oggetto dell’inchiesta della Procura di Catania, condotta dall’aggiunto Amedeo Bertone e dal sostituto Valentina Sincero, si rifeririscono all’attuale campagna elettorale e alle precedenti amministrative del 2011. L’inchiesta scaturisce dalle dichiarazioni di due collaboratori di giustizia, Biagio Gravina e Rosario Avila. Sono nove, in tutto, gli indagati: fra loro Lisa Pisani, la candidata del Pd alle elezioni di Vittoria che è rimasta fuori dal ballottaggio,  il primo cittadino uscente Giuseppe Nicosia (Pd) e il fratello di quest’ultimo, Fabio Nicosia. I nomi degli altri indagati: Cesare Campailla, Raffaele Giunta (entrambi candidati al consiglio comunale), Maurizio Distefano, Raffaele Di Pietro. I collaboratori di giustizia hanno raccontato di promesse elettorali ad esponenti mafiosi della zona, che avrebbero garantito il loro appoggio in cambio di favori e in particolare di posti di lavoro.

E’ un vero e proprio terremoto alla vigilia del voto. Francesco Aiello, 70 anni, storico esponente del Pci, deputato regionale per tre legislature ed ex assessore regionale all’Agricoltura, è stato più volte sindaco di Vittoria. Giovanni Moscato. avvocato di 39 anni, è espressione di un’area di centrodestra. Nel 2006 e nel 2011 è stato eletto al consiglio comunale. Al primo turno Moscato  è stato il più votato con il 35,61 per cento dei consensi. Aiello ha raggiunto invece il 26,69.

Archivi