Bruno Fiore chiede alla Regione Lazio di verificare i conti del MOF di Fondi. Anche no

Comunicato stampa

LA REGIONE LAZIO VERIFICHI I BILANCI DELLA IMOF E DELLA MOF

L’Amministratore delegato della M.O.F. Spa Enzo Addessi denuncia le gravi difficoltà finanziarie in cui si è venuta a trovare la società di gestione a causa delle mancate erogazioni alla IMOF Spa delle anticipazioni in acconto per il pagamento delle migliorie apportate al vecchio mercato, così come previsto dall’art. 76, comma 5, della  L.R. n. 9 del 17.02.2005 e dalla modifica della convenzione IMOF/MOF/Regione con la quale si è stabilito che la Regione avrebbe dovuto corrispondere entri il 30 aprile di ogni anno (per il periodo 2005 – 2024) 1.100.000 euro per i primi nove anni e 520.000 euro per i successivi 11.

La IMOF non ha avuto corrisposte, ad oggi, dalla Regione Lazio 4 tranche per un valore di 4.400.000 euro, relative alle annualità 2005/2008. A questo proposito bisogna chiarire che, dando seguito alla Delibera della Giunta Regionale n. 1084 del 29/11/2005 di approvazione del nuovo piano economico-finanziario, la Regione Lazio ha adottato tutti gli atti conseguenti, ivi comprese anche le determinazioni annuali di impegno di spesa per le anticipazioni in acconto previste da detto piano. E, pertanto, la somma di 4.400.000 euro sono in fase di trasferimento alla società IMOF.

Le conseguenze sul bilancio della MOF Spa di tali mancati trasferimenti sarebbero la sempre maggiore difficoltà a far fronte al pagamento regolare dei propri fornitori. In effetti, nel Bilancio approvato al 31 dicembre 2008 i Debiti v/fornitori si sono incrementati, rispetto all’esercizio 2007, di ben 1.205.505 euro. Così come sono cresciute le esposizioni nei confronti delle Banche di 98.472 euro. Una cosa non viene detta dall’A.d. della MOF Spa e cioè che nello stesso bilancio vi è stato anche un incredibile aumento, rispetto al 2007, dei Crediti v/Clienti di ben 399.959 euro, toccando la cifra notevole di 1.166.688 euro. Siamo in attesa della rendicontazione al 31/12/2009 per sapere come e di quanto questi dati di bilancio siano cambiati. Nella sostanza la MOF SpA ha crediti v/clienti da incassare per 1.166.688, per i quali vorremmo sapere quali azioni si stanno intraprendendo per il loro effettivo recupero, che potrebbero coprire in parte i debiti v/fornitori.  Considerata la situazione di grave difficoltà finanziaria della società e la necessità di fare chiarezza su tutta le gestione dei fondi regionali erogati, ricordiamo solo per memoria che la società MOF SpA è stata oggetto di indagine da parte della Guardia di Finanza che provvide all’acquisizione di documentazione inerente all’utilizzo di pregressi finanziamenti erogati dalla Regione Lazio, ci appare logico che sia la stessa Regione Lazio, maggior azionista pubblico della MOF SpA, a dare seguito ad una verifica puntuale sui Bilanci della stessa società partecipata. Siamo certi che il nuovo Presidente della MOF SpA ing. Bruno Placidi, seppur insediato da poco e dopo aver fatto una lunga “anticamera” prima di poter essere nominato ufficialmente, sta già operando in tal senso. Si chiede, pertanto, alla Regione Lazio di nominare dei propri consulenti per verificare tutti gli ultimi bilanci delle società partecipate: IMOF Spa e MOF Spa.

Il comunicato dell’A.d. Enzo/Vincenzo Addessi tiene molto a chiarire che la sua presa di posizione è scevra da qualsiasi motivazione “politica”, considerata la vicinanza della scadenza delle elezioni regionali; ma, come dice il Senatore Giulio Andreotti, “a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca”.

Bruno Fiore

Archivi