Brillante operazione anticamorra della Guardia di Finanza di Frosinone comandata dal Col.Salato

L’operazione anticamorra denominata “Valencia Connection” ha portato anche ad una serie di sequestri nei confronti degli esponenti dei tre clan campani che gestivano un ingente traffico di cocaina fra la Spagna e l’Italia. Il blitz, portato a termine dalla guardia di finanza ciociara nella notte fra il 29 e il 30 giugno, ha permesso agli investigatori di confiscare un patrimonio di tutto rispetto, che era nelle more dell’organizzazione criminale risultata in contatto con i narcotrafficanti colombiani. L’indagine, supervisionata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, ha visto impiegati oltre 150 militari della gdf di Cassino e Frosinone, che hanno provveduto ad eseguire 20 ordinanze di custodia cautelare, e ha permesso, tra l’altro, il sequestro di ingenti quantità di denaro, titoli, preziosi ed armi che erano a disposizione degli arrestati e di altri soggetti coinvolti nella maxi-inchiesta. Dalle perquisizioni eseguite in Campania sono stati trovati e confiscati la bellezza di 240 mila euro in contanti, assegni per un totale di euro 50 mila euro, libretti e certificati di deposito, il cui valore è ancora tutto da accertare, oggetti preziosi, collane, collier, solitari, gioielli, orecchini e bracciali, 7 orologi in oro e 4 Rolex per un valore di oltre 200 mila euro. Ed ancora, nella disponibilità di alcuni degli arrestati, vi erano anche 4 cellulari, 65 munizioni e una pistola semiautomatica calibro 7.65, pronta all’uso, con caricatore inserito e munizioni.
Luciano De Leo

(Tratto da Il Messaggero)

Archivi