Bombe e rapina a Fondi. Ci risiamo

FONDI. CI RISIAMO. BOMBA E RAPINA

Fondi.

Ci risiamo.

Riesplode la violenza e tornano gli attentati.

E c’è anche una rapina ai danni di un operatore commerciale.

Noi ce l’aspettavamo, prima o poi.

Esplode una bomba davanti ad un’agenzia immobiliare e si pensa subito al racket.

Comunque la si voglia interpretare, c’è un dato da cui non si deve mai prescindere su un territorio dominato dalle mafie: non c’è foglia che si muova che la mafia non voglia.

Non si è voluti intervenire estirpando la malapianta dalla radice ed ora se ne pagano le conseguenze.

A Fondi, dopo la non decisione del governo circa lo scioglimento dell’Amministrazione comunale, il messaggio percepito dalle mafie le ha incoraggiate a proseguire.

Ed ecco gli effetti.

C’è solo da affidarsi al buon Dio – per i credenti, ovviamente – perché questi non continuino e che la gente non ripiombi nel terrore.

Archivi