Beccatevi tutti questa lezione di un Testimone di Giustizia che ha ragione!!!

Che strano mondo è questo, tutti a gridare GIUSTIZIA, nascosti dietro una quinta, tutti impegnati nel sociale ad aiutare chi NON ha bisogno di aiuto.
Feste, manifestazioni, parate e convegni, ci son tutti, tutti in prima fila, ben in mostra, con quel sorriso pieno a dimostrazione che tutto funziona.
Ma fuori, per le strade c è chi soffre, chi piange, chi paga il prezzo dell’essere stato onesto, di aver puntato il dito contro le mafie ed oggi paga il conto dell’abbandono, dell’indifferenza.
In pochi potranno capire, in pochi potranno rispondere al grido di aiuto di quell’uomo o donna che oggi resta l’unica vittima.
C è sempre un perché e quel perché deve essere ricercato in quell’anti mafia che fa business, che arruola sempre gente più collusa, gente di potere, gente “sporca”, a questi ultimi serve l’anti mafia, serve a farsi che l’immagine venga ripulita, riaccreditata.
Il vero compito di chi è impegnato a fare anti mafia o meglio prevenzione è quello di denunciare, denunciare corruzione, mafie e mal’affare, denunciare accordi e lobby criminali, questo è ilmvero compito, il resto non solo è inutile ma e lesivo per chi veramente ha lottato a far si’ che quel puzzo criminale venga debellato.
Come diceva un uomo per bene “siamo rimasti una esigua minoranza” ma anche se in pochi continueremo a lottare a denunciare perché non la daremo vinta a nessuno corrotto, mafioso o ambiguo personaggio di quella finta anti mafia che troppo spesso e’ silente e collusa.

Un uomo che crede nella lotta contro le mafie

Archivi