Avviso agli iscritti all’Associazione Caponnetto ed ai lettori del suo sito web e delle sue pagine Facebook

Non tutti hanno ben compreso quali sono la “specificità” e la “diversità” dell’Associazione Caponnetto rispetto alla maggioranza degli altri sodalizi che in Italia  si definiscono “antimafia”.
Eppure il nome che ci siamo dati,quello di un grande magistrato ed il fatto che il nostro Presidente onorario é anch’egli un altro grande magistrato,peraltro ancora in servizio,avrebbero dovuto indurre tutti a comprendere meglio l’immagine,i contenuti e le finalità della nostra Associazione.
Noi,sin dalla nostra nascita,circa 15 anni fa,stiamo impostando il nostro modo di pensare e di agire   su  3 elementi fondamentali :
1)l’INDAGINE,
2)la DENUNCIA,
3) la PROPOSTA.
L’attività principale dell’Associazione Caponnetto si basa,appunto,su questi 3 elementi,senza dei quali essa non ha alcuna ragione di essere.
Possiamo ,quindi,dire che essa agisce  CONCRETAMENTE   collaborando con  gli  organismi  istituzionali preposti alla tutela della Giustizia e della Legalità cercando in tutti i modi  possibili di realizzare quanto auspicava Paolo Borsellino che esortava i cittadini a  NON  pensare che tutto il peso della lotta alle mafie debba gravare sulle sole spalle di magistrati e forze dell’ordine.
Questo significa  che i cittadini perbene hanno il DOVERE morale  e civico,oltreché giuridico,di aiutare magistratura e forze di polizia a combattere  la criminalità ed il malaffare.
Non con le parole ma coni i FATTI.
FATTI sono,appunto,INDAGINE,DENUNCIA e PROPOSTA.
Tutte le attività,anche quelle cosiddette sussidiarie – convegni,riunioni,stampa,uso della rete e quant’altre – DEBBONO  essere finalizzate al raggiungimento degli obiettivi da noi ben individuati e definiti anche statutariamente  ed inquadrate in quel contesto.
Notiamo,purtroppo,che non tutti lo hanno ben compreso ed usano le nostre pagine  in un contesto diverso da quello da noi definito.
C’é,ad esempio,chi ci segnala un convegno politico,chi una strada dissestata,chi ancora una pagina di storia medievale,materie,queste,che attengono ad altri contesti che nulla hanno a che fare con il nostro ruolo ed i nostri obiettivi.
Noi abbiamo bisogno di notizie che riguardano le attività delle mafie sui territori,le eventuali collusioni  delle organizzazioni criminali con soggetti della politica e delle istituzioni.le carenze,le omissioni di questi soggetti e tutto ciò che impedisce un’effettiva,efficace azione contro la camorra,la ndrangheta e gli altri sodalizi criminali.
Tali notizie,ben vagliate e supportate possibilmente da riscontri,vengono da noi girate,poi,a chi di dovere.
Senza di esse,l’Associazione non é in grado di svolgere le sue funzioni.
L’appello che noi ci vediamo costretti a rinnovare a tutti gli iscritti ed ai simpatizzanti dell’Associazione Caponnetto é di inviarci NOTIZIE STRETTAMENTE ATTINENTI ALLA MATERIA CHE TRATTIAMO e che non riguardino,invece,come spesso capita,argomenti di altra natura.
Siamo completando la compilazione  di due dossier riservati,uno che riguarda il Lazio e l’altro la Campania.
Invitiamo,pertanto,gli amici delle due regioni a farci pervenire nel più breve tempo possibile tutto il materiale necessario  riferibile ad ogni singolo territorio.
                                                                                                                                                                                                                                  LA SEGRETERIA DELL’ASSOCIAZIONE CAPONNETTO
                                                                                                                                                                                                                                   www.comitato-antimafia-lt.org
Archivi