Auguri affettuosi per un nuovo anno.

Gli auguri più sentiti, commossi ed affettuosi a tutti i nostri amici, ai loro familiari ed a tutti coloro che ci leggono.
Un augurio particolare a tutti i Testimoni ed i Collaboratori di Giustizia ed ai loro cari; a tutti, nessuno escluso, a cominciare da Gennaro Ciliberto e Pietro di Costa, a Luigi Bonaventura e Giancarlo Muraro, dei quali conosciamo le storie.
Un augurio affettuoso e particolare a chi soffre e non può concedersi il lusso di festeggiare la fine di un anno amaro per i più e l’inizio di un altro.
Noi dell’Associazione Caponnetto possiamo considerare chiuso un altro anno di duro lavoro.
Con orgoglio, perché il 2013 è stato l’anno in cui abbiamo prodotto tantissimo, grazie al sacrificio di pochi amici che hanno lavorato anche per tutti gli altri.
Avremmo potuto fare di più se tutti si fossero impegnati.
Ma tant’è.
Una decina di Convegni e, soprattutto, un dossier.
Di quelli che noi confezioniamo ogni anno ed il cui contenuto ovviamente non possiamo rivelare.
Un dossier abbastanza “pesante” e non fatto di chiacchiere.
Qualcuno ci ha voluto definire una sorta di… “setta” per
la nostra riservatezza.
Una riservatezza impostaci dalla tipicità del nostro lavoro
che si diversifica da quello di tanti altri.
Noi abbiamo scelto un tipo “diverso” di fare antimafia.
Un’antimafia più incentrata sull’impegno investigativo e
sulla DENUNCIA; un’antimafia di trincea ed operativa al
massimo e che punta a scovare i mafiosi ed a segnalarli a
chi di dovere.
Un lavoro delicato, complesso, che richiede un impegno
particolare che non molti sono disposti a fare e non tutti
sanno fare.
Ma questa è la nostra caratterizzazione.
Siamo in guerra e vogliamo affrontare questa con le
strategie e le tattiche più moderne ed adeguate.
Le chiacchiere in guerra non servono.
Servono, invece, le armi e serve soprattutto sapere chi è il
nemico, dove egli è posizionato e, in particolare, di quale
potenza di fuoco egli dispone.
Vogliamo stare a posto con la nostra coscienza e poter
guardare negli occhi i nostri figli ed i giovani tutti con la
consapevolezza di aver fatto tutto quello che ci è stato
possibile, quello che le nostre misere forze ci hanno
consentito.
Non tanto per noi, ma soprattutto per loro.
Per questi poveri ragazzi ai quali stiamo lasciando una
società da brivido.
Concludiamo l’anno con un rinnovato impegno a fare di
più, sempre di più.
Di nuovo auguri affettuosi.
Associazione Caponnetto
www. comitato-antimafia-lt. org

Archivi