Assassinato dalla camorra il Sindaco di Pollica nel Salento. Egli, sì, è un “eroe” che ha dato la propria vita per combattere contro la barbarie

LA CAMORRA TORNA A SPARARE. UN’ENNESIMA VITTIMA DELLE MAFIE. QUESTO, SI’, E’ UN “EROE”, DI FRONTE ALLA CUI MEMORIA LA NOSTRA ASSOCIAZIONE SI INCHINA

Un’ennesima vittima delle mafie: il sindaco di Pollica nel Salento.

Ucciso dalla camorra.

I PM hanno dichiarato: “E’ finito un sogno”.

L’Associazione dei Comuni ANCI ha denunciato “le condizioni difficili e le asprezze che i sindaci (quelli onesti, ndr) si trovano a fronteggiare, il più delle volte in solitudine”.

“In solitudine”, ripetiamo noi.

Come tutti coloro che combattono in trincea contro le mafie.

Rischiando in prima persona.

E’ una scelta che ognuno di noi fa ed è tutto un problema di valori.

Chi crede ai valori della giustizia, della legalità, della democrazia, non esita un attimo a schierarsi contro le mafie

Contro la barbarie, combattendo e rischiando anche la propria pelle per assicurare un clima di vivibilità ai nostri figli, ai nostri nipoti, a tutti i giovani.

Chi è un corrotto, resta a guardare e fa finta di non vedere.

Archivi