.Assalti ai market, sgominata banda così il boss reclutava giovani poveri

Il Mattino, Mercoledì 25 Maggio 2016
di Maurizio Capozzo

Una banda di rapinatori di supermercati è stata sgominata dai carabinieri. La gang è accusata di aver messo a segno 13 colpi a Pozzuoli, Portici, Torre Annunziata e Castel Volturno. In quattro sono stati bloccati dai militari delle Compagnie di Pozzuoli e di Torre del Greco, nell’ambito delle indagini condotte dal pm Raffaello Falcone e coordinate dalla Procura di Napoli.

Tre degli arrestati – Antonio Arcone, Tiziano Cincotti e Salvatore Esposito – sono stati condotti in carcere; il quarto – Roman Rusnak, polacco residente a Pozzuoli – è stato posto agli arresti domiciliari. Le rapine che vengono loro contestate sono state portate a termine fra ottobre 2014 e marzo 2015. Secondo gli investigatori, Cincotti originario di Cercola e capo della banda, organizzava le rapine nonostante si trovasse già agli arresti domiciliari, in particolare reclutando giovani extracomunitari in stato di indigenza per costringerli a eseguire materialmente i «colpi» da lui progettati evitando così di esporsi e di essere identificato.

In un video, girato da un sistema di videosorveglianza, è ripreso l’arresto in un supermercato (durante le indagini) di un minorenne componente la banda. Nel filmato si vede anche un carabiniere che gli intima di arrendersi e deporre la pistola e lo cattura dopo averlo rincorso nell’attività commerciale.


Archivi