Appello di Sonia Alfano, europarlamentare, il cui padre é stato ucciso dalla mafia.Condividiamo! “Sfiducia l’eversivo”

L’Italia dei Valori ha lanciato un’iniziativa sotto forma di petizione per presentare in Parlamento una mozione di sfiducia nei confronti del Premier Silvio Berlusconi e del Governo. A seguito della censura preventiva perpetrata ai danni della libera informazione, e delle dichiarazioni volgari e pretestuose nei confronti della magistratura, ho deciso non solo di firmare, ma di diffondere quest’iniziativa anche attraverso il mio blog.

In questi giorni, inoltre, Berlusconi ha definitivamente gettato la maschera cominciando a parlare di “elezione diretta del Presidente della Repubblica da parte del Popolo“.

Ora, sappiamo bene che il Premier da quando è al Governo non fa che ripetere che lui può fare tutto ciò che vuole perchè gli italiani lo hanno votato. L’elezione diretta per lui sarebbe ulteriore conferma del fatto che può porsi al di sopra della legge e decidere le sorti dello Stato italiano senza tener conto della Carta Costituzionale e dei diritti dei cittadini. Provate ad immaginare cosa significherebbe per il Paese l’elezione di Silvio Berlusconi a Presidente della Repubblica, e quindi a capo delle Forze Armate e del Csm. Tutto questo ricorda un passato che pensavo non potesse più tornare, e soprattutto non pensavo potesse tornare in una forma peggiore. L’eversivo fascismo berlusconiano, infatti, associato al Piano di Rinascita Democratica della P2 di Licio Gelli perfettamente attuato, è più pesante di quello mussoliniano.

Finchè avremo a disposizione la rete possiamo agire e cercare di riprenderci la libertà negata. Il momento di reagire è già arrivato, e non possiamo rimandare oltre.

FIRMATE E DIFFONDETE!

Chiediamo ai cittadini di sottoscrivere una mozione di sfiducia, che lanciamo in rete e presentiamo in Parlamento, affinché Silvio Berlusconi e il Governo vadano a casa al più presto. Infatti, consideriamo gravissime le notizie apparse in questi giorni su alcuni quotidiani: Berlusconi ha ordinato ai suoi sodali di zittire l’opposizione e imbavagliare la libera informazione.
E’ un vero e proprio attentato alla democrazia.
(Leggi l’articolo di Antonio Di Pietro)

Archivi