Appalti pilotati, spunta un verbale di Schiavone nel processo all’ex sindaco

Appalti pilotati, spunta un verbale di Schiavone nel processo all’ex sindaco

La Dda ha chiesto di depositare le dichiarazioni del figlio di Sandokan pentito insieme a quelle di Caterino e Natale

Attilio Nettuno

09 luglio 2022 18:31

Spunta un verbale di Nicola Schiavone nel processo in Appello all’ex sindaco di Santa Maria Capua Vetere Biagio Maria Di Muro coinvolto nell’inchiesta “The Queen” sulla corruzione nei Comuni per favorire il progettista Guglielmo La Regina in cui è confluita anche l’indagine sui lavori alla rete fognaria di Grazzanise affidati all’impresa di Francesco Madonna, imprenditore assolto in primo grado ma che per la Dda sarebbe espressione del clan.

E’ quanto accaduto nel corso dell’ultima udienza in Corte d’Appello a Napoli durante la quale la Dda ha depositato le dichiarazioni di Massimiliano Caterino e Benito Natale, che potrebbero essere sentiti ad ottobre, ma anche un verbale di Nicola Schiavone per il quale le difese degli imputati hanno richiesto la trascrizione integrale per poi eventualmente sentire in aula il figlio di Sandokan collaboratore di giustizia. Si torna in aula a fine ottobre.

Con Di Muro, Madonna e La Regina sono sotto accusa Roberto Di Tommaso ed Alessandro Zagaria. Due le inchieste finite all’interno dello stesso fascicolo. Una è quella relativa ai lavori di ristrutturazione di Palazzo Teti Maffuccini con la progettazione affidata a Guglielmo La Regina grazie alle presunte bustarelle date all’ex sindaco sindaco di Santa Maria Capua Vetere Biagio Maria Di Muro ed ai componenti della commissione di gara, presieduta dal dirigente Roberto Di Tommaso. Nel patto corruttivo avrebbe avuto un ruolo anche Zagaria che avrebbe consegnato materialmente i soldi promessi a Di Muro. L’altro filone dell’inchiesta riguardava i lavori per la rete fognaria a Grazzanise affidati a Madonna.

Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Giuseppe Stellato, Giovanni Cantelli, Angelo Raucci e Renato Jappelli. Al processo si è costituito parte civile il Comune di Grazzanise con l’avvocato Salvatore Piccolo.

Fonte:https://www.casertanews.it/cronaca/appalti-pilotati-verbale-schiavone-nicola-processo-appello.html

Archivi