” ANTONIO IOVINE O NINN ha comandato per anni nell’ospedale Cardarelli”

ANTONIO IOVINE O NINN ha comandato per anni nell’ospedale Cardarelli. Di Lauro ha fatto il pieno di appalti e il clan dei Casalesi decideva tutto anche su ricoveri ed interventi chirurgici

In calce alla nostra breve presentazione, le illuminanti dichiarazioni del collaboratore di giustizia, Emilio Di Caterino

SAN CIPRIANO – In molti passi dell’ordinanza, che, la scorsa settimana ha portato all’arresto di Ferdinando Di Lauro e dell’altro imprenditore Andrea Grieco, con il primo fulcro di un sistema di appalti pubblici, conquistati soprattutto grazie al rapporto strettissimo, avuto con il boss Antonio Iovine, ci siamo imbattuti in molte citazioni, relative all’ospedale Cardarelli di Napoli, che è anche il nosocomio più grande dell’Italia Meridionale. Non ci siamo soffermati, perchè, nonostante la reiterazione del concetto riguardante gli appalti che Di Lauro si è aggiudicato in quell’ospedale, non c’era mai stata una specificazione. Stavolta, però non possiamo esimerci, perché il collaboratore di Giustizia, Emilio Di Caterino, bidognettiano di ferro, nonché collaboratore di giustizia, dimostratosi tra i più affidabili, dice chiaro e tondo che Di Lauro, che è come dire, Antonio Iovine, aveva un semimonopolio degli appalti al Cardarelli, che trattandosi di un ospedale enorme, garantiva affidamenti ultramilionari.

Non solo, Emilio Di Caterino racconta che il grado di influenza di Ferdinando Di Lauro e, dunque, di Antonio Iovine detto o Ninn, era altissimo anche al di fuori del sistema degli appalti e attraversava anche le corsie dell’ospedale, il personale sanitario e parasanitario. Di Caterino non lo dichiara, così, in generale, ma racconta una circostanza ben precisa: suo cugino amputato di arto inferiore, riuscì grazie all’intervento di Ferdinando Di Lauro, compulsato dallo stesso ras del clan Bidognetti, a saltare tutte le liste di attesa e ad operarsi molto prima di tante persone, prenotatesi da tempo. Chissà se in futuro, la Dda ci regalerà qualche sorpresa anche nella messa a fuoco definitiva del grado di penetrazione del clan dei Casalesi nell’ospedale Cardarelli di Napoli?

G.G.

QUI SOTTO GLI STRALCI INTEGRALI DELL’ORDINANZA

 

Di Lauro

 

Di Lauro2

PUBBLICATO IL: 4 giugno 2016 ALLE ORE 18:18 

fonte:www.casertace.net

Archivi