Antimafia, nuova legge e più tutele per testimoni

E’ necessaria una legge dedicata ai testimoni di giustizia: la norma esistente è nata nel 1991 per i collaboratori di giustizia, è stata corretta nel 2001 con l’aggiunta di due articoli destinati ai testimoni, sono intervenuti alcuni regolamenti ministeriali tra il 2004 e il 2005, “ma resta il fatto che la base di partenza della normativa esistente riguarda i collaboratori. Serve invece una legge nuova dedicata ai testimoni: solo una legge pensata fin dalle fondamenta per loro sarà in grado di cogliere tutti gli aspetti di questa figura”. A dirlo è Davide Mattiello, deputato Pd, coordinatore del V Comitato della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno delle mafie, che ha appena terminato la bozza di relazione sul sistema di protezione dei testimoni di giustizia. Il testo – messo a punto dopo una serie di studi e audizioni – sarà votato la prossima settimana dalla Commissione Antimafia. L’altro punto al centro della relazione è la necessità di una più precisa definizione delle caratteristiche del testimone di giustizia: “definito chi è il testimone di giustizia – spiega Mattiello – questo deve essere tutelato dal punto di vista economico e sociale nella maniera più adeguata e personalizzata.
Questo comporta il superamento dell’attuale schema che distingue le misure di assistenza economica dedicate e a chi sta in programma di “protezione” da quelle dedicate a chi sta nelle “speciali misure”. Vogliamo superare questa distinzione, prevedendo che al testimone di giustizia che sia sottoposto al programma speciale o alle speciali misure, possano essere applicate tutte le misure di assistenza economica attualmente previste dalla normativa”.

http://12alle12.it/roma-mafia-antimafia-nuova-legge-tutele-per-testimoni-98318

Archivi