ANNI DI LAVORO DEGLI INVESTIGATORI E DELL’ASSOCIAZIONE CAPONNETTO CHE VANNO IN FUMO.MINISTRO VERGOGNATI !!!!!!

Processi verso la prescrizione, ma per il ministro della giustizia va bene così!

Raffaele Trano

5 Agosto 2020

I rapporti tra criminalità, corruzione e reati della pubblica amministrazione nel Lazio meridionale, continuano ad essere visti nei palazzi romani come qualcosa di improbabile, se non addirittura di innocuo. Protagonista questa volta è ministro della Giustizia Bonafede che, in perfetta in continuità con i propri predecessori, liquida con poche e laconiche parole anni di battaglie fatte dalla società civile sul territorio. Rispondendo ad una interrogazione parlamentare Bonafede cita alcune inchieste condotte dalla procura di Latina e scrive testualmente che “sono in fasi processuali avanzate”. Certo se intendeva dire che molti procedimenti giudiziari stanno andando a gambe levate verso la prescrizione ha colto nel segno! Sono davvero rammaricato da questa analisi semplicistica che rende praticamente inutili le indicazioni venute fuori dalla commissione parlamentare antimafia nazionale e dall’osservatorio regionale, ma soprattutto non tiene conto del fatto che nel territorio considerato operano perlomeno tre procure e tre tribunali diversi, e dunque non solo Latina. Eppure basterebbe soltanto leggere i giornali in questi giorni: nel nostro territorio, si chiami Formia, Sperlonga o Ponza poco importa, intere inchieste finiscono nel nulla, nonostante l’impegno di tanti valenti investigatori!

Archivi