Ancora sul problema delle fogne a Terracina. Miasmi che hanno fatto scappare le famiglie. Che sta facendo la Procura di Latina?

ANCORA SUL PROBLEMA DELLE FOGNE A TERRACINA. UNA DURA PRESA DI POSIZIONE DELLA NOSTRA RAPPRESENTANTE TERESA CAMPI.

INTANTO LA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI LATINA SI E’ ATTIVATA DOPO LE NOSTRE DENUNCE???

Il problema dei miasmi provenienti in questi giorni dalle fognature nella zona di Badino a Terracina, problema di cui si è occupato anche un esponente di un partito di destra, preso a se stante, può essere incasellato in un quadro di semplici e momentanee anomalie.

Esso, al contrario, va visto e valutato in un quadro più generale che investe l’intera politica portata avanti dall’Amministrazione comunale terracinese la quale ha appaltato a privati, d’accordo con Acqualatina, la realizzazione nella zona predetta dell’intero sistema.

A questo punto, non è facile attribuire delle specifiche responsabilità, eventualmente anche di rilevanza penale, di tali gravissime disfunzioni che rappresentano un vero e proprio attentato alla salute pubblica.

E’ da mesi che, anche a mezzo dell’Ass. A. Caponnetto, ho richiamato l’attenzione delle autorità competenti sul problema e siamo ancora in attesa di una risposta definitiva che faccia chiarezza sull’intera questione che investe tutto il tratto da Badino a Sisto, con migliaia di residenti e villeggianti.

Certo è che lamentarsi semplicemente dei miasmi che hanno fatto scappare anzitempo da Terracina numerose famiglie di turisti senza affrontare il nodo del problema-appunto quello relativo alla realizzazione ed alla gestione del sistema fognario- è deviante e riduttivo.

Tale problema, al contrario, va affrontato nella sua totalità e risolto non con provvedimenti tampone, ma individuandone le cause. Intanto la ASL si affretti ad avviare una ricognizione approfondita!

Teresa Miriam Campi

Archivi