Anche la nostra Associazione festeggia questa bella ricorrenza dei 150 dell’Unità d’Italia contro i tentativi di coloro che vogliono disintegrarla

L’Italia in festa per i 150 anni. Notti bianche a Roma e Torino

ROMA
Numerosissime in tutta Italia le manifestazioni per celebrare i 150 anni dell’unità nazionale. Le celebrazioni più importanti e solenni sono previste a Roma, Milano, Torino e Varese e prevedono la partecipazione del presidente della Repubblica che si sottoporrà da oggi a lunedì a un vero e proprio tour de force.

Tre i momenti solenni: domani mattina la celebrazione della messa per il 150.mo nella Basilica di Santa Maria degli Angeli; domani pomeriggio a Montecitorio la seduta straordinaria delle Camere riunite; venerdì mattina a Torino, al Teatro Regio. Domenica Napolitano sarà a Milano e lunedì a Varese per parteciperà ad alcune celebrazioni. Stamani il presidente della Repubblica ha incontrato al Quirinale il segretario di Stato Vaticano, Tarcisio Bertone, che gli ha consegnato l’atteso messaggio di Benedetto XVI per il giubileo dell’Italia. Poi ha visitatò in anteprima al Vittoriano la mostra sull’identità nazionale curata da Marcello Veneziani.

In serata Napolitano è salito sul palco allestito in Piazza del Quirinale per partecipare alla “Notte Tricolore”, un programma in diretta di Raiuno condotto da Fabrizio Frizzi con collegamenti con altre piazze a Torino, Firenze, Napoli. Ospiti d’onore Gianni Morandi, Roberto Vecchioni, Giancarlo Giannini. Dalla piazza del Quirinale stasera ha preso il via la Maratona Tricolore che attraverserà idealmente tutta l’Italia.

La giornata clou è quella di domani. Comincia con l’alzabandiera all’Altare della Patria, l’omaggio al Milite Ignoto, la deposizione di una corona sulla tomba di Vittorio Emanuele II di Savoia, primo re d’Italia, al Pantheon. Subito dopo, al Gianicolo, Napolitano scoprirà il monumento equestre (restaurato) di Anita Garibaldi e inaugurerà il nuovo Parco degli Eroi, soffermandosi sul Muro del Belvedere davanti al monumento su cui è scolpita la Costituzione della Repubblica Romana. Gli studenti del quartiere scopriranno le 83 erme dei garibaldini, anch’esse restaurate per l’occasione. Dopo la visita a Porta San Pancrazio, Napolitano andrà a Santa Maria degli Angeli ad assistere alla messa per il 150.mo. Il momento più solenne e ufficiale sarà, alle 16:30, la seduta congiunta delle Camere a Montecitorio, durante la quale Napolitano pronuncerà un discorso. In seratà, al Teatro dell’Opera assisterà al Nabucco, diretto da Riccardo Muti.

Venerdì mattina Napolitano giungerà a Torino e in mattinata pronuncerà un discorso al Teatro Regio. Poi visiterà la prima sala del Senato di Palazzo Madama e inaugurerà a Palazzo Carignano il nuovo Museo del Risorgimento Italiano. Nel pomeriggio visiterà le mostre allestite per il 150.mo. In serata sarà al Teatro Regio per i Vespri Siciliani. Sabato, il presidente visiterà le mostre ospitate alla Venaria Reale e in serata seguirà la rappresentazione delle Operette Morali di Giacomo leopardi al Teatro Gobetti. Domenica matina il trasferimento a Milano, lunedì la tappa a Varese. Poi il rientro a Roma.

QUI TORINO
La notte Tricolore di Torino prenderà il via in modo molto suggestivo. Il segnale che la festa può iniziare lo darà l’accensione di un gigantesco collier tricolore attorno alla Mole: tre cornici quadrate di 12 metri ciascuna progettate dagli architetti Lupi, Migliore e Servetto che saranno uno dei segni visivi di queste celebrazioni. Sarà poi piazza Vittorio Veneto il teatro della kermesse vera e propria. Sul palco allestito al centro della piazza, ci sarà una staffetta musicale che coinvolgerà artisti del sud e nord Italia. Uno spettacolo che parlerà delle varie identità del Paese. A esibirsi sul palco saranno cantanti come Davide Van De Sfross, Syria, Irene Fornaciari. Fiore all’occhiello, la partecipazione del vincitore del Festival di Sanremo 2011, Roberto Vecchioni. La musica farà da accompagnamento al momento clou della Notte Tricolore. Attorno a mezzanotte scatterà un grande spettacolo pirotecnico al ponte della Gran Madre. Ma tutta la città sarà coinvolta, a partire, dalle 20, dallinno nazionale suonato dalla Fanfara della Brigata alpina Taurinense. Il «buon compleanno Italia» risuonerà in tutte le piazze storiche di Torino, dove le province del Piemonte organizzeranno spettacoli, eventi, cortei, esibizioni di gruppi storici e degustazioni tipiche del territorio. Musei, teatri e gallerie d’arte saranno aperti fino a notte fonda. Torneranno le Luci d’artista, Cioccolatò esporrà in piazza Vittorio un’Italia di cioccolato di oltre 13 metri e del peso di 14 tonnellate, con i principali monumenti italiani. L’evento sarà seguito in diretta da Raiuno, con due collegamenti con la prima delle sei trasmissioni che Pippo Baudo e Bruno Vespa condurranno in prima serata per il 150°. Tra le grandi mostre organizzate per i 150 anni, alla reggia di Venaria Reale s’inaugura il ” Potager royal” e sono in calendario “La bella Italia” “La moda in Italia” e “Leonardo”; alle Ogr “Fare gli italiani”.

(Tratto da La Stampa)

Archivi