Altri Comuni in Sicilia ed in Campania sciolti per mafia.Un elenco che non finisce mai per l’altissimo inquinamento criminale della politica e delle istituzioni.Ma se non si modifica la legge e,oltre ai politici,non si mandano a casa anche i funzionari ed i dirigenti coinvolti nelle indagini- i quali sono il pilastro delle amministrazioni,-si fa sempre un buco nell’acqua ed il problema della mafia nella Pubblica Amministrazione resterà sempre irrisolto.

CONTRASTO ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA

Su proposta del Ministro dell’Interno Angelino Alfano ed in considerazione della necessità di provvedere al risanamento delle istituzioni locali, dove sono state riscontrate forme di condizionamento da parte della criminalità organizzata, il Consiglio dei Ministri ha deliberato lo scioglimento del Consiglio comunale di Scicli (Ragusa). Ha partecipato all’esame della questione il Presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, invitato a norma di Statuto.

Analoghi condizionamenti sono stati rilevati nel comune di Arzano (Napoli), già sciolto per motivi ordinari e pertanto, al fine di consentire un regolare ed ordinato svolgimento delle operazioni elettorali di rinnovo delle istituzioni locali, il Consiglio dei Ministri ha nominato una Commissione per la gestione straordinaria dell’ente.

Archivi