Altri 1200 nuovi appartamenti a Gaeta. A chi servono?

MA A CHI SERVONO 1200 NUOVI APPARTAMENTI DI EDILIZIA RESIDENZIALE A GAETA SE CE NE SONO GIA’ 5000 CHIUSI?

Già, a… chi servono???

Una città quasi spopolata, con gli abitanti che si sono a migliaia trasferiti a Formia ed a Itri a causa degli altissimi canoni di locazione.

Una città con 5000 case chiuse, che, forse, si aprono, in parte, solamente a luglio ed agosto per ospitare, a prezzi elevatissimi, eserciti di casertani e napoletani.

Una città di “ seconde case”, occupate alcune da persone perbene ed altre no.

Una città con già 21 beni confiscati alla camorra; quella con il più alto numero in provincia di Latina.

Eppure si continua a costruire.

Sono previsti, con i piani approvati di recente, altri 1200 nuovi appartamenti, fra Calegna ed il Colle.

Senza contare un altro centinaio, all’incirca, da realizzare sul sito di una vecchia fabbrica dismessa.

Altre tonnellate di cemento su un territorio che continua a definirsi… ”a vocazione turistica”.

Corre voce che già la camorra sia all’opera per acquistare in gran fretta alcuni terreni destinati agli espropri.

C’era proprio bisogno di tutti questi altri appartamenti?

Archivi