Alcune nostre domande dopo i dolorosi fatti di Ventotene

CHI SONO I RESPONSABILI, DIRETTI ED INDIRETTI, DELLA TRAGEDIA DI VENTOTENE?

Sicuramente chi doveva controllare e non ha controllato.

Sta ai magistrati individuarli.

Cartelli o non cartelli di divieto di accesso (a noi qualcuno, forse erroneamente, ci ha parlato inizialmente della loro esistenza, mentre ora apprendiamo dalla stampa che non è così), la questione è più generale.

L’uso e la natura del territorio.

Il punto è tutto qua.

La natura del territorio riconosciuto di estrema friabilità, tanto che, come si sostiene, qualcuno aveva richiesto l’esecuzione di lavori di “somma urgenza”.
Lavori che non sono stati fatti.

Ma c’è il discorso dell’uso che è stato fatto del territorio, un uso che potrebbe averne aggravato e compromesso definitivamente lo stato.

Saranno i tecnici a chiarire ogni punto.

Più volte noi abbiamo affrontato la questione denunciando varie situazioni di abusivismo edilizio che sembra abbiano interessato anche alcune grotte.

Un nostro rappresentante ha subito perciò delle percosse.

Siamo certi che alcune di queste opere e, quindi, l’uso scriteriato, non adeguatamente contrastato, del territorio, non abbiano contribuito, se non a determinare, ad aggravare lo stato generale della situazione in cui si trova l’isola?

Archivi