Ad Afragola, in provincia di Napoli, la camorra ordina di non votare. Incredibile ma vero! L’Italia Paese civile???

Napoli, le mani della camorra sui ballottaggi: se votate vi bruciamo l’auto.  Minacce e croci davanti al seggio. Uno striscione lungo la strada del Rione Salicelle, scritte sulle pareti esterne di un seggio: segnale inquietante. Sono subito scattate le indagini.

PER APPROFONDIRE: ballottaggi, striscione, camorra di Marco di Caterino
Afragola. La camorra “ ordina” di non votare, nella tornata dal ballottaggio che vede in lizza Antonio Pannone del centro destra e Domenico Tuccillo del centro sinistra. E poco dopo l’apertura dei seggi nel rione Salicelle di Afragola, sono
comparse sui muri dell’edificio scolastico dove sono collocati di seggi 26, 27, 28 e 29, scritte del tipo: «Si avverte il rione Salicelle che non si vota»,  con il contorno di croci. E anche messaggi più espliciti quali: «Incediamo tutte le vostre auto! Non si vota», con accanto un «Facciamo sul serio». E ancora «Attenti a quello che fate, se no auto bruciate». Un maxi striscione, posto sulla rotonda dalla quale si accede al rione Salicelle, riporatava: «Non votiamo, facciamoci rispettare»
e nel rigo sotto, «Bruciamo le vostre auto». Gli striscioni sono stati immediatamente rimossi e sequestrati dagli agenti del commissariato di Afragola, mentre i vigili urbani hanno provveduto a far cancellare le scritte.
E nei quattro seggi la percentuale dei votanti alle tredici era appena dell’ otto per cento.

Archivi