Abusivismo edilizio selvaggio a Ventotene e nessuno interviene per stroncare definitamente questo fenomeno che ha ridotto l’isola come una groviera. Grotte trasformate in appartamenti. Oggi si sta scavando a Punta delll’Arco. Un’altra grotta che sta per diventare appartamento??? Non si sono accorti di niente VV. Finanzieri e Carabinieri???

Ventotene, un’isola che dovrebbe essere un paradiso e che, invece, è ridotta come una groviera dalla cecità e dall’egoismo umani e dall’assenza delle istituzioni.
O, peggio, dall’inefficienza delle istituzioni che sanno e non intervengono.
I risultati sono sotto gli occhi di tutti.
Sono state sfondate grotte per adattarle ed utilizzarle come appartamenti; è stato costruito dapperttutto.
Tonnellate di cemento e di altro materiale edilizio imbarcati sui traghetti dal porto di Formia e sui quali si sarebbero dovuti accendere tutti i riflettori, ma che nessuno ha voluto vedere.
Su quell’isola c’è un clima di impunità davvero impressionante.
Due Vigili urbani, un distaccamento della Guardia di Finanza, una stazione dei carabinieri, il tutto su una superficie ridottissima e che dovrebbero bastare per non far passare nemmeno una mosca.
E, invece, succede di tutto.
Oggi stanno scavando alla grande a Punta d’Arco.
Tonnellate di terra rimossa, friabile peraltro e, quindi, con il rischio che crolli tutto.
Un’altra grotta che si sta trasformando in appartamento, come già è avvenuto per altre due-tre?
Nè Vigili Urbani, né Finanzieri, né Carabinieri si sono accorti di niente?
Che ce la teniamo a fare tanta gente su quell’isola???

Archivi