A Ventotene lo stato delle cose non migliora. Cosa fanno Carabinieri, Guardia di Finanza e Guardia Costiera??? Intervenga la Procura della Repubblica di Latina

VENTOTENE: TUTTO COME PRIMA. LE RESPONSABILITA’ DELLE ISTITUZIONI

Vi sono state individuate attività in odor di camorra.

Sono morte due ragazze romane schiacciate da una massa di terriccio e pietre staccatisi dalla montagna.

Esiste un abusivismo selvaggio che sta devastando l’isola.

Una situazione di illegalità spaventosa e senza freni.

Eppure sull’isola ci sono presidi di Vigili Urbani, Carabinieri, Guardia di Finanza, Guardia Costiera che dovrebbero far rispettare con rigore le leggi dello Stato.

Di fronte ad una situazione del genere c’è da domandarsi cosa ci stanno a fare.

Sono anni che stiamo denunciando questa situazione, senza ottenere risultati seri.

E’ veramente vergognoso.

Ci risulta che, malgrado l’intervento dei Carabinieri del NOE di qualche settimana fa, nulla è cambiato.

Si continua a scavare nelle grotte per renderle abitabili o, comunque, fruibili, aggravando uno stato di dissesto idrogeologico già di per sé grave.

Siamo curiosi di sapere se i Comandi locali delle forze dell’ordine abbiano informato la Procura della Repubblica di Latina dello stato delle cose e, in caso positivo, cosa aspetta questa ad intervenire per ripristinare la legalità sull’isola.

Archivi