A Terracina siamo al far west

ATTENTATI, SPARI ED INCENDI A TERRACINA: SIAMO AD UN VERO E PROPRIO FAR WEST

Siamo al far west, ormai, e non si riesce a venire a capo del bandolo della matassa.

Incendi di macchine, a decine, attentati, spari contro stabilimenti. A Terracina è emergenza piena. La criminalità ha raggiunto picchi inquietanti.

E’ da tempo che stiamo lanciando l’allarme, senza riscontrare alcun risultato positivo.

I cittadini tutti sono allarmati, mentre monta il livello di sfiducia verso le istituzioni.

Si scontano anni di disattenzione verso un’occupazione silenziosa ma interminabile del territorio da parte di gente proveniente, per lo più, dalla Campania che ha comprato esercizi commerciali, appartamenti, terreni, che ha costruito ecc. Persone, queste, fra le quali si nascondono probabilmente soggetti collegati con la criminalità organizzata. C’è stata negli anni una vistosa, grossa movimentazione di capitali sulla cui “ origine” non crediamo che si sia indagato a sufficienza. Oggi se ne pagano le conseguenze.

Si è indagato sulle compravendite?Sono stati individuati tutti i soggetti che hanno investito e continuano ad investire sul territorio?Si è monitorata l’attività dei notai, delle banche, delle agenzie immobiliari, oltreché quella del Comune relativa al rilascio di concessioni edilizie e di autorizzazioni varie???…

E’ stato saggio depotenziare il presidio locale della Guardia di Finanza???

E’ quanto chiediamo al suo Comandante Generale Gen. Speciale ed a quello Provinciale Col. Verdolotti, dai quali gradiremmo sapere, peraltro, quali sono le misure da loro elaborate per far fronte ad una situazione che presenta tutti i contorni di un’azione della camorra. Quella cui ci troviamo di fronte non è una questione solamente di “ordine pubblico”. Siamo d’accordo???

Associazione Regionale Lazio “Antonino Caponnetto”

Archivi