A Sperlonga un clima torbido di minacce.Dopo quelle a Benito di Fazio,ne seguono altre a varie altre persone intenzionate a candidarsi alle prossime elezioni amministrative della cittadina.C’é qualcuno che evidentemente é contrario ad un rinnovamento e favorevole a mantenere lo statu quo.Il problema é che si possono ipotizzare dietro tutto ciò grandi interessi di natura economica dei quali potrebbe essere fortemente portatrice la camorra già fortemente insediata e radicata in tutto il sud pontino.Ed é su questo versante che l’Associazione Caponnetto si sente impegnata invitando la magistratura inquirente ad indagare a fondo inquadrando,però,l’intera situazione in una dimensione unitaria senza parcellizzare l’investigazione su singoli fatti.Materia ,questa,della DDA e non della Procura ordinaria e dei Corpi di polizia Speciali scelti e delegati direttamente dalla Procura Distrettuale Antimafia.Da parte nostra stiamo preparando delle iniziative tese a richiamare l’attenzione da parte degli organi competenti centrali che,di fronte ad una situazione così esplosiva,non possono restare a guardare senza far niente di efficace e risolutivo.

Archivi