A PROPOSITO DI  SICUREZZA E DI CONTROLLO DEL TERRITORIO, la camorra spara alla Sanità e ai Quartieri Spagnoli per ribadire allo Stato: “Qui comandiamo noi”.QUANDO LO DICIAMO NOI QUALCUNO SI OFFEND

I PROBLEMI NON SI RISOLVONO NASCONDENDO LA TESTA SOTTO LA SABBIA. A NAPOLI E IN CAMPANIA – E NON SOLO – A COMANDARE E’ LA CAMORRA.E’ INUTILE NEGARLO:E QUESTO GRAZIE ALLA PAVIDITA’ DI TANTISSIMA GENTE E DI MOLTI CHE RAPPRESENTANO LE ISTITUZIONI.

23 Luglio 2019

Controllo del territorio. A questo servono le ‘stese’ ovvero i raid armati con spari in aria, nella notte, a Napoli. E la camorra ogni notte esercita il suo controllo del territorio. Anche nella notte tra lunedì 22 luglio e martedì 23, ci sono state due sparatorie in due quartieri diversi. La prima segnalazione è arrivata da vico Lammatari, nel cuore del rione Sanità. Qui le stese sono quotidiane. Ci sono gruppi criminali che girano armati su scooter e sono così vistosamente armati che sembra davvero difficile non fermarli. In ogni caso i n questo ultimo raid hanno sparato diversi colpi di pistola nei pressi delle abitazioni di alcuni pregiudicati. Sono scaramucce militari tra eserciti di camorra. Poco dopo, alla 4 di notte, in Gradini San Nicola da Tolentino, ai Quartieri Spagnoli, in due hanno esploso almeno cinque colpi di pistola in aria. Indaga la polizia.

Fonte:http://www.juorno.it

 

 

Archivi