A Fondi é necessario un ricambio generale delle forze dell’ordine

Nessuna accusa.

Solo opportunità.

A Fondi va attuato un ricambio dei livelli intermedi delle forze dell’ordine.

Come si fa con gli Ufficiali comandanti ed i dirigenti dei Commissariati.

Due-tre anni, massimo 5 e, poi, via.

Non è possibile mantenere nello stesso posto i sottufficiali per decine e decine di anni.

E’ inevitabile che si intreccino con gli anni rapporti amicali, relazioni fra gente locale e coloro che sono preposti allo svolgimento delle indagini.

I sottufficiali rappresentano il nucleo centrale di tutto l’impianto investigativo.

Nelle accademie si sostiene che sono i marescialli che debbono svolgere le indagini e non gli Ufficiali.

Questi ultimi sono tenuti solo a svolgere compiti di coordinamento.

D’altro canto non va dimenticato che l’impianto investigativo fondano, soprattutto per quanto riguarda la Guardia di Finanza, ha evidenziato delle carenze.

A parte il grave episodio del suicidio del Comandante della Compagnia della Gdf e quello del coinvolgimento nelle indagini Damasco di un poliziotto e di un carabiniere, va evidenziato che i Commissari della Commissione di accesso istituita dal Prefetto Frattasi in soli 6 mesi di lavoro hanno rilevato quanto non avevano rilevato in 15 anni di presenza sul territorio le forze dell’ordine locali.

Un motivo in più, questo, per un ricambio generale.

Archivi