COMMISSARI DI COMUNI NEL NAPOLETANO SOTTO ATTACCO.CI ASPETTIAMO L’INTERVENTO DEL PREFETTO,DELLA DDA E DELLA DIA  DI NAPOLI PER FAR LUCE SU TUTTO QUANTO ESPOSTO NELL’ARTICOLO DI FANPAGE E NELLA NOTA PERVENUTACI

 

 

Egregio direttore,

egregia redazione di Fanpage

Spett.le Associazione Antimafia A. Caponnetto

 

nella giornata odierna ho avuto modo di leggere ed ascoltare l’articolo che riguarda la distribuzione dei buoni pasto sul territorio di Arzano dal titolo “zero controlli sui buoni spesa” e sono rimasto davvero stupefatto dall’assenza di contraddittorio nella stesura del servizio e dall’accostamento della distribuzione con la possibile ingerenza della criminalità.  E su questo non posso esimermi da cittadino dal segnalare alla vostra redazione e al direttore che la persona intervistata (Giuseppina Piglia) era il vice sindaco dell’amministrazione sciolta per infiltrazioni camorristiche nel 2019. Tra l’altro, con responsabilità dirette sull’affidamento dei beni confiscati ad un’associazione senza titoli. Evidenziando ulteriormente alla Sv, che le associazioni che ella rappresenta (Attivarzano e Attivisti per Arzano) non sono riconosciute in nessun albo Regionale e Comunale.

Per tal motivo, mi sento indignato che chi parla di rischio infiltrazione nella gestione dei ticket e voglia poi rappresentare il malessere dei cittadini arzanesi, sia a sua volta stato sciolto per infiltrazioni camorristiche.

 

Ossequiosi saluti

Antonio Corso

 

Archivi