La “Formia Connection”. Il nostro cruccio deriva dal comportamento di qualcuno che ha ritenuto di buttare al macero le intercettazioni fatte dalla Polizia di Formia che riguardano le richieste di voti fatte ad uno degli imputati della “Formia Connection” da qualche soggetto politico. Noi chiediamo al Capo dello Stato, al Vice Presidente del CSM ed al Procuratore Capo di Perugia di aprire un procedimento per individuare il motivo per il quale si è deciso di non procedere per il reato di “voto di scambio” e chiediamo anche al Ministro dell’Interno di far riaprire sul contenuto di quelle telefonate le indagini perché non è possibile parlare di lotta alla criminalità ed assistere poi a queste storture

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.